segunda-feira, 5 de março de 2012

Homenagem a Lucio Dalla



"Não sei se por ironia ou se por amor..." Chico Buarque de Holanda ("Minha história")

Lucio Dalla, autor da primeira versão desta canção, teve o seu funeral no dia do seu aniversário. Completaria 69 anos.






Dice che era un bell'uomo e veniva
veniva dal mare
parlava un'altra lingua,
pero' sapeva amare
e quel giorno lui prese a mia madre
sopra un bel prato
l'ora piu' dolce prima di essere ammazzato

Cosi' lei resto' sola nella stanza,
la stanza sul porto
con l'unico vestito ogni giorno piu' corto
e benche' non sapesse il nome
e neppure il paese
mi aspetto' come un dono d'amore fin dal primo mese

Compiva 16 anni quel giorno la mia mamma
le strofe di taverna,
le canto' a ninna nanna
e stringendomi al petto che sapeva,
sapeva di mare
giocava a fare la donna con il bimbo da fasciare.

E forse fu per gioco o forse per amore
che mi volle chiamare come nostro Signore
Della sua breve vita e' il ricordo piu' grosso
e' tutto in questo nome
che io mi porto addosso

E ancora adesso che gioco a carte
e bevo vino
per la gente del porto
mi chiamo Gesu' bambino
e ancora adesso che gioco a carte
e bevo vino
per la gente del porto
mi chiamo Gesu' bambino
e ancora adesso che gioco a carte
e bevo vino
per la gente del porto
mi chiamo Gesu' Bambino       

Lucio Dalla 4/3/1943
"4 Marzo 1943" è un brano di Lucio Dalla (Bologna, 4 marzo 1943), cantautore, attore e regista italiano scritto dal cantante stesso su parole di Paola Pallottino, all'epoca illustratrice di libri per ragazzi e poetessa dilettante.Il titolo del brano è la vera data di nascita di Lucio Dalla, ma la vicenda non è assolutamente autobiografica." 
(do You Tube)
A história do título desta canção, coincidente com a data de nascimento (e agora do funeral!) de Lucio Dalla, está contada aqui abaixo. Pela minha parte, cada vez acredito menos em coincidências...

Sem comentários:

Enviar um comentário